20210109_121454-560x272.jpg

Vigilare e impedire atti pregiudizievoli: gli imperativi dell’amministratore di gruppo societario

La Corte Cassazione civile, Sez. I, con ordinanza del 3 marzo 2021 n. 5795, ha stabilito che un amministratore di una società, anche se quest’ultima fa parte di un gruppo e se l’amministratore ha subìto le ingerenze gestorie degli amministratori della capogruppo, astenendosi nei fatti dalla commissione di atti gestori di sua iniziativa ma dando esecuzione ad istruzioni altrui ed astenendosi dall’assumere iniziative a tutela del patrimonio sociale, è tenuto ad adempiere agli obblighi di vigilanza sull’andamento della società di cui è amministratore ed ad attivarsi diligentemente per impedire il compimento di atti pregiudizievoli alla stessa assumendo ogni determinazione idonea a preservare l’integrità del capitale sociale.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram