Pignoramenti-560x373.jpg

Testamento olografo dell’inabilitato: il curatore ha la capacità a succedere al proprio assistito

La Corte di Cassazione, sez. II Civile, ,con  sentenza n. 6079/20  depositata il 4 marzo, ha stabilito che è valido il testamento redatto dal de cuius se, al momento della redazione della scheda testamentaria contestata, questi viene ritenuto capace di autodeterminarsi. Lo stato di incapacità naturale, rilevante ai sensi dell’art. 591 c.c., deve essere provato in modo rigoroso e con specifico riferimento temporale all’atto di redazione del testamento e non può essere sbrigativamente desunto su mera base congetturale dal quadro d’insieme della vita del testatore come un portato dell’asserita costante e irrimediabile instabilità di quest’ultimo