Sdebito-Penale

Stalking: il divieto di avvicinamento può estendersi ai figli minori ma serve adeguata motivazione

La Corte di Cassazione penale, sezione V, con sentenza 12 ottobre 2020  n. 28393, ha stabilito che il divieto di avvicinamento di cui all’art. 282-ter c.p.p. può essere esteso anche con riguardo a soggetti diversi dalla persona offesa, a condizione che siano indicate le specifiche ragioni che giustificano le aggiuntive limitazioni alla libertà di circolazione dell’obbligato, dovendosi contemperare le esigenze di tutela della vittima con quelle di salvaguardia dei rapporti esistenti tra i soggetti terzi e l’indagato.