Corona-Virus-come-gli-agenti-immobiliari-possono-gestire-questa-emergenza

Non si prova la chiusura del locale? La domanda di riduzione dei canoni per COVID-19 non può essere accolta

Il Tribunale di Alessandria, con sentenza n°519 del 18 settembre 2020, ha stabilito che la domanda di riduzione del canone di locazione commerciale proposta dal conduttore relativa ai mesi di marzo, aprile e maggio 2020, in ragione della asserita chiusura dell’immobile locato, a causa dell’intervenuta emergenza sanitaria da Covid-19 non può essere accolta ove non sia dimostrato che l’inadempimento alle obbligazioni sia stato determinato da impossibilità della prestazione derivante da causa a lui non imputabile e, in particolare, ove non sia dimostrata l’intervenuta chiusura del locale in oggetto.