Screenshot_20210420-120301_Gallery-560x318.jpg

Misure protettive confermate se i creditori non oppongono nessun danno specifico

Il Tribunale di Bergamo, con la decisione del 5 aprile 2022, chiamato a confermare o revocare le misure protettive nell’ambito di una procedura di composizione di negoziazione assistita, ha affermato che qualora i creditori non alleghino uno specifico pregiudizio loro derivante dalle misure adottate, il giudizio di bilanciamento del Giudice propenderà a favore del debitore.

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram