Pignoramenti-560x373.jpg

Maltrattamenti: pause fra episodi lesivi non escludono l’abitualità

Con la sentenza 8 maggio 2019, n. 19776 la Sesta Sezione Penale della Corte di Cassazione ha precisato che l’abitualità connotante il reato di maltrattamenti ex art. 572 c.p. non viene neutralizzata da eventuali momenti di pausa che siano riscontrabili tra i vari episodi lesivi della dignità psico fisica della vittima sempreché, è bene aggiungerlo, gli stessi non siano di durata tale da interrompere la progressione criminosa.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram